BAL Lazio

Aree tematiche

Interventi di Comunità

Pubblicato giovedì 16 febbraio 2017

6 revisioni valutano l’efficacia di interventi rivolti alla comunità per ridurre e/o prevenire l’abitudine al fumo: nessuno si è dimostrato efficace, 4/6 concludono che sulla base dei dati disponibili è impossibile trarre conclusioni circa l’utilità dell’intervento studiato e 2/6 si sono dimostrati inutili o dannosi.

Interventi per cui non è possibile trarre conclusioni circa l’utilità
Interventi che utilizzano i mass media per promuovere la cessazione del fumo tra gli adulti
(Bala 2008, 11 studi inclusi).
Interventi rivolti alla popolazione generale per prevenire l’uso di tabacco nei giovani (Swoden 2003, 17 studi inclusi).
Interventi che utilizzano i mass media per prevenire l’uso di tabacco nei giovani (Brinn 2010, 7 studi inclusi).
Programmi familiari per prevenire l’abitudine al fumo tra bambini ed adolescenti (Thomas 2007, 20 studi inclusi)

Interventi inutili o dannosi
Interventi di comunità per ridurre il fumo tra gli adulti
che utilizzavano letture pubbliche, screening per rischio cardio-vascolare, interventi di mass media che utilizzavano giornali, radio, e tv sono stati oggetto di studio di una revisione (Secker-Walker 2006), con 37 studi inclusi. I risultati evidenziano che gli studi con campione più numeroso e di migliore qualità non hanno prodotto una diminuzione della prevalenza del fumo.
Campagne pubblicitarie, impatto sugli adolescenti. Una revisione (Lovato 2003) include 9 studi longitudinali che evidenziano che l’essere esposti a campagne pubblicitarie sul tabacco aumenta il rischio di diventare fumatori tra gli adolescenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.