BAL Lazio

BAL Talks

BAL Talk 3 | Cosa sa il paziente informato?

Pubblicato martedì 24 Maggio 2016

Marco Bobbio, cardiologo, ha preso spunto da alcuni recenti articoli per evidenziare quali possono essere le conseguenze di una informazione lacunosa al paziente. “I medici spesso non forniscono le informazioni essenziali. Non parlano di effetti indesiderati, non parlano dei vantaggi del non fare nulla. Spesso il non detto è più importante di quello che si dice.” Che tipo di informazione ricevono, per esempio, i pazienti con angina stabile sugli effetti di una eventuale angioplastica coronarica? Ricevono informazioni adeguate “alle conoscenze scientifiche correnti”? L’angina stabile, sulla quale si è soffermato Bobbio nel corso della sua BAL Talk, è un caso tipico in cui il paziente può indirizzare la strategia terapeutica con la sua valutazione dei benefici e dei rischi, sulla base delle informazioni ricevute nel corso del colloquio con il medico. Roma, 11 giugno 2015 – h 18.30, Fandango Incontro, Roma, Via dei Prefetti 22.

Marco Bobbio è stato primario di Cardiologia all’Ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo e responsabile dei trapianti di cuore a Torino per 15 anni. Ha scritto per Bollati Boringhieri (1993) Leggenda e realtà del colesterolo – Le labili certezze della medicina; con Stefano Cagliano per Donzelli (2005) Rischiare di guarire – Farmaci, sperimentazione, diritti del malato. Per Einaudi ha pubblicato Giuro di esercitare la medicina in libertà e indipendenza (2004) e Il malato immaginato (2010). Fa parte del consiglio direttivo di Slow Medicine e presso l’Azienda S. Croce e Carle di Cuneo coordina il progetto Aziendale “Fare di più non significa fare meglio – Le 3 pratiche a rischio di inappropriatezza” insieme alla dottoressa Giorgetta Cappa.

Scarica la locandina (561 KB)

La sintesi video

Per approfondire, leggi l’articolo: L’angioplastica nell’angina stabile: quali informazioni ricevono i pazienti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi agli articoli

Bolland MJ, Grey A, Avenell A. Effects of vitamin D supplementation on musculoskeletal health: a systematic review, meta-analysis, and trial sequential analysis. Lancet Diabetes Endocrinol 2018. 10.1016/S2213-8587(18)30265-1.

Drucker AM et al. Treatments of primary basal cell carcinoma of the skin: a systematic review and network meta-analysis. Ann Intern Med 2018 ;169:456-466.

Heath L et al. Cumulative antidepressant use and risk of dementia in a prospective cohort study. J Am Geriatr Soc 2018 Sep 17. doi: 10.1111/jgs.15508. [Epub ahead of print]

Belleudi V et al. Neonatal outcomes following new reimbursement limitations on palivizumab in Italy. Archives of Disease in Childhood. Published Online First: 14 September 2018. doi: 10.1136/archdischild-2018-315349.

National Institute for Health and Care Excellence. Chronic heart failure in adults: diagnosis and management (NICE guideline NG106) 2018.

Howard HD. Trends in the use of knee arthroscopy in adults. JAMA Intern Med. Published online September 24, 2018. doi:10.1001/jamainternmed.2018.4175.

McNeil JJ et al. Effect of aspirin on all-cause mortality in the healthy elderly. September 16, 2018. DOI: 10.1056/NEJMoa1803955.

Gallus S et al. effect of tobacco smoking cessation on C-reactive protein levels in a cohort of low-dose computed tomography screening participants. Scientific Reports 2018;8(1):12908.

Rankin  A, et al. Interventions to improve the appropriate use of polypharmacy for older people. Cochrane Database of Systematic Reviews 2018, Issue 9. Art. No.: CD008165.

BD 2016 Alcohol Collaborators. Alcohol use and burden for 195 countries and territories, 1990–2016: a systematic analysis for the Global Burden of Disease Study 2016. Published online: August 23, 2018. DOI: https://doi.org/10.1016/S0140-6736(18)31310-2.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.