BAL Lazio

Studio controllato randomizzato

Criteri della Cochrane Collaboration per la valutazione di studi randomizzati e controllati (RCT)

Strumento sviluppato dalla Cochrane Collaboration per la valutazione del rischio di distorsione (bias) negli studi randomizzati e controllati (RCT) da includere nella revisione Cochrane. Prende in considerazione diversi aspetti di un RCT relativi alla sequenza della randomizzazione (sequence generation), alla sequenza di allocazione al trattamento (allocation concealment), alla cecità dei partecipanti e dei  ricercatori coinvolti nello studio, alla completezza dei dati disponibili per ciascun esito considerato (incomplete outcome data) e alla descrizione selettiva degli esiti (selective outcome reporting). La valutazione del rischio di bias per ogni aspetto si compone di due parti: una prima descrizione accurata sulla base di quanto riportato nello studio e la formulazione di un giudizio finale da parte del revisore.

Nel documento ufficiale della Cochrane Collaboration, il Cochrane Handbook for Systematic Reviews of Interventions, è possibile consultare lo strumento di valutazione del rischio di distorsione degli studi inclusi in una revisione sistematica Cochrane.

Riferimento bibliografico
Higgins JP, Altman DG, Gotzsche PC, Juni P, Moher D, Oxman AD, et al.: The Cochrane collaboration’s tool for assessing risk of bias in randomised trials. BMJ 2011, 343:d5928.

Traduzione in italiano a cura del Dipartimento di Epidemiologia, SSR Lazio
Criteri della Cochrane Collaboration per la valutazione di studi randomizzati e controllati (RCT) PDF (139 KB)
(fonte: Higgins JPT, Green S (editors). Cochrane Handbook for Systematic Reviews of Interventions Version 5.1.0 [updated March 2011]. The Cochrane Collaboration, 2011. Available from www.cochrane-handbook.org)

CONSORT -  CONsolidated Standards Of Reporting Trials (CONSORT) Statement

CONSORT comprende una checklist, un diagramma di flusso e un documento di spiegazione sviluppato per migliorare la qualità del report di uno studio clinico randomizzato e controllato (RCT). Rappresenta una guida per gli autori di un trial per riportare in maniera chiara e trasparente la metodologia utilizzata nelle diverse fasi dello studio e, contemporaneamente, uno strumento per chi deve valutare e interpretare i risultati.

La checklist è costituita da 25 elementi che dovrebbero essere inclusi in uno report di un RCT e, in particolare, in RCT individuali, a due gruppi e RCT con disegno parallelo. Per altri disegni studio, come RCT con randomizzazione per gruppi (cluster) e studi di non inferiorità/equivalenza, il CONSORT è stato modificato per una corretta presentazione dei dati relativi a questi tipi di studi.

Nel 2010 è stato pubblicato un aggiornamento della checklist. La traduzione in italiano è stata curata dalla Fondazione GIMBE (http://www.evidence.it/articoli/pdf/e1000024.pdf).

Riferimento bibliografico
Moher D, Hopewell S, Schulz KF, Montori V, Gøtzsche PC, Devereaux PJ, Elbourne D, Egger M, Altman DG; Consolidated Standards of Reporting Trials Group. CONSORT 2010 Explanation and Elaboration: Updated guidelines for reporting parallel group randomised trials. J Clin Epidemiol. 2010 Aug; 63(8):e1-37. doi: 10.1016/j.jclinepi.2010.03.004. Epub 2010 Mar 25. Erratum in: J Clin Epidemiol. 2012 Mar;65(3):351.

Schulz KF, Altman DG, Moher D; CONSORT Group. CONSORT statement 2010: linee guida aggiornate per il reporting di trial randomizzati a gruppi paralleli. Evidence 2012;4(7):e1000024

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.