BAL Lazio

Media

L’Aifa adotta il metodo GRADE. Intervista a Holger Schünemann

Pubblicato lunedì 29 maggio 2017

Holger Schünemann (Grade working group) commenta l’adozione da parte dell’Aifa del metodo GRADE per valutare l’innovatività dei farmaci: “Il GRADE working group ha appreso con molto piacere che l’AIFA ha scelto il GRADE come metodo per la valutazione delle evidenze e per prendere decisioni sulla copertura. È una bella notizia per il GRADE, ma, cosa più importante, è una bella notizia per il pubblico italiano, quella di avere un sistema o un approccio accettato e utilizzato da più di 100 organizzazioni in tutto il mondo, inclusa l’Organizzazione mondiale della sanità e altre organizzazioni che prendono decisioni in merito alla copertura, come il NICE nel Regno Unito e molte altre. L’Aifa probabillmente ha preso una buona decisione perché il GRADE dà la possibilità di avere un approccio strutturato per formulare valutazioni sulla base di criteri prestabiliti e prendere una decisione meglio informata. Consente di essere trasparenti, permette di formulare giudizi, che sono necessari quando un gruppo di esperti o una comunità devono prendere decisioni sulla copertura o l’applicazione di un intervento. Il GRADE working group intende impegnarsi per far sì che l’Aifa e altre organizzazioni italiane possano applicare il metodo GRADE nel miglior modo possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.