BAL Lazio

Aree tematiche

Acamprosato per il trattamento della dipendenza da alcol

Pubblicato lunedì 9 Gennaio 2017

Rösner S, Hackl-Herrwerth A, Leucht S, Lehert P, Vecchi S, Soyka M. Acamprosate for alcohol dependence. Cochrane Database of Systematic Reviews 2010, Issue 9. Art. No.: CD004332. DOI: 10.1002/14651858.CD004332.pub2.

Background
La dipendenza da alcol è tra i principali fattori di rischio per la salute sia nei Paesi più sviluppati sia in quelli in via di sviluppo. Il successo terapeutico dei programmi psicosociali per la prevenzione delle ricadute è moderato, ma potrebbe potenzialmente migliorare con l’associazione di un trattamento adiuvante con l’acamprosato, un antagonista del glutammato.

Obiettivi
Valutare l’efficacia e la tollerabilità del trattamento con acamprosato paragonato col placebo e/o con altri farmaci.

Strategia di ricerca
Sono state ricercate le seguenti banche dati elettroniche fino a gennaio 2009: il registro specializzato del Gruppo Cochrane Droghe e Alcol, PubMed, EMBASE e CINHAL. Per reperire ulteriori studi sono state contattate le case farmaceutiche e ricercatori del campo per individuare eventuali studi non pubblicati.

Criteri di selezione degli studi
Tutti gli studi controllati randomizzati in doppio cieco, che confrontavano gli effetti dell’acamprosato rispetto al placebo o a un controllo attivo su esiti correlati all’assunzione di alcol.

Raccolta e analisi dei dati
Due autori hanno in modo indipendente estratto i dati. La qualità degli studi è stata valutata da un autore e poi sottoposta a un controllo incrociato da un secondo autore. I dati individuali del paziente (IPD) sono stati utilizzati per verificare l’efficacia degli esti primari.

Risultati principali
24 studi, 7059 partecipanti, hanno soddisfatto tutti i criteri necessari per essere inclusi nella revisione.

Nel confronto con il placebo, l’acamprosato si è dimostrato più efficace nel ridurre il rischio di assumere alcol (qualsiasi quantità): RR 0.86 (95% IC da 0.81 a 0.91) e nel favorire la durata cumulativa dell’astinenza: MD 10.94 (95% IC da 5.08 a 16.81), mentre, per quanto attiene agli esiti secondari, i risultati relativi ai valori di gammaglutamin transferasi non raggiungevano la significatività statistica. La diarrea era l’effetto collaterale più frequentemente riportato nel gruppo trattato con acamprosato rispetto a quello trattato con placebo: RD 0.11 (95%IC da 0.09 a 0.13).

I risultati degli studi sponsorizzati dall’Industria non differivano significativamente dagli altri: RR 0.88 (95% IC da 0.80 a 0.97) e il test di regressione lineare non ha indicato rischi di publication bias (p = 0.861).

Conclusioni degli autori
L’acamprosato sembra essere un trattamento efficace e sicuro per aiutare le persone dipendenti da alcol a rimanere astinenti dopo la disintossicazione. Sebbene la grandezza dell’effetto sia modesta, questi risultati non vanno sottovalutati a causa della natura recidivante del disturbo da dipendenza da alcol e delle limitate opzioni terapeutiche oggi disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi agli articoli

Zichi C et al. Adoption of multiple primary endpoints in phase III trials of systemic treatments in patients with advanced solid tumours. A systematic review. Eur j Canc 2021;149:49-60.

Seidler AN et al.; on behalf of the International Liaison Committee On Resuscitation Neonatal Life Support Task Force. Umbilical cord management for newborns <34 weeks' gestation: a meta-analysis. Pediatrics 2021; 147 (3) e20200576.

Gabrhelík R et al. Cannabis use during pregnancy and risk of adverse birth outcomes: a longitudinal cohort study. Eur Addict Res 2020. doi: 10.1159/000510821e

Ouldali N et al. Association of intravenous immunoglobulins plus methylprednisolone vs immunoglobulins alone with course of fever in multisystem inflammatory syndrome in children. JAMA. February 1, 2021. Epub ahead of print. doi:10.1001/jama.2021.0694

Freedman RA et al. Individualizing surveillance mammography for older patients after treatment for early-stage breast cancer: multidisciplinary expert panel and International Society of Geriatric Oncology Consensus Statement. JAMA Oncol. Published online January 28, 2021. doi:10.1001/jamaoncol.2020.7582

Fontanella CA et al. Association of cannabis use with self-harm and mortality risk among youths with mood disorders. JAMA Pediatr. Published online January 19, 2021. doi:10.1001/jamapediatrics.2020.5494

Goldenberg JZ et al. Efficacy and safety of low and very low carbohydrate diets for type 2 diabetes remission: systematic review and meta-analysis of published and unpublished randomized trial data. BMJ 2021;372:m4743

Huang J, Yang F, Chien W, et al. Risk of substance use disorder and its associations with comorbidities and psychotropic agents in patients with autism. JAMA Pediatr. Published online January 04, 2021.

Ezekowitz JA et al. Is there a sex gap in surviving an acute coronary syndrome or subsequent development of heart failure? Circulation, 30 november 2020.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.