La Regione Lazio, attraverso la Biblioteca medica online Alessandro Liberati, promuove l’attività di documentazione scientifica a supporto dei servizi sanitari pubblici per le dipendenze patologiche e degli Enti del privato sociale che si occupano di dipendenze. Nell’ambito di questo progetto è stato attivato un servizio di orientamento e approfondimento on-line sul tema delle dipendenze che consente agli operatori sanitari di:
  1. accedere in tempo reale alle più recenti e affidabili informazioni e raccomandazioni nel settore delle dipendenze;
  2. prendere decisioni cliniche basate su evidenze scientifiche e contribuendo così a una miglior assistenza sanitaria per tutti i cittadini.
Anche per chi opera nel campo delle tossicodipendenze, La Biblioteca Alessandro Liberati ha abilitato l’accesso a UpToDate, strumento di supporto alle decisioni cliniche “Evidence Based”, utilizzato per trovare risposte a quesiti clinici e per la formazione continua in medicina in più di 30.000 strutture nel mondo. Per accedere ad UpToDate da un qualunque computer all’interno della rete del vostro servizio sarà sufficiente cliccare su: UpToDate nella home page della BAL.

News

Una revisione sistematica e una metanalisi hanno valutato l'efficacia delle farmacoterapie per l’AUD. L’abuso di alcol è la terza causa di decessi prevenibili negli Stati Uniti (145.000 ogni anno). Eppure, nonostante l’elevata prevalenza e mortalità associate al disturbo da uso di alcol (AUD), solo una piccola percentuale delle persone che ne soffrono riceve la farmacoterapia, …

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha recentemente pubblicato un nuovo rapporto sull’accesso alla morfina per uso medico, che descrive come la distribuzione globale della morfina come trattamento antalgico sia profondamente diseguale e non soddisfi le esigenze dei pazienti. Il rapporto, intitolato “Abbandonati nel dolore”, evidenzia i problemi nell’accesso a uno dei farmaci riconosciuti essenziali e …

Secondo una revisione sistematica, rispetto ad altri cannabinoidi l’uso del cannabidiolo (CBD) è un’opzione relativamente sicura per i pazienti epilettici. La Food and Drug Administration (US-FDA) degli Stati Uniti e l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) hanno approvato l’uso del CBD in diverse forme di epilessia grave, ad esempio le sindromi di Dravet e Lennox-Gastaut. …

I fumatori abituali di marijuana sembrano essere maggiormente a rischio di danni ai polmoni rispetto alle persone che fumano soltanto tabacco. "C'è una percezione pubblica che la marijuana sia sicura", spiega Giselle Revah, radiologo presso l'Università di Ottawa in Canada. "Questo studio sta evidenziando la preoccupazione che questo potrebbe non essere vero". Revah ha rivelato …

Le prove sull’efficacia dei prodotti a base di cannabis nel trattamento del dolore cronico sono sorprendentemente scarse, secondo una nuova revisione sistematica dell’Oregon Health & Science University pubblicata sugli Annals of Internal Medicine. Nel corso della revisione sono state trovate prove a sostegno di un beneficio a breve termine nel trattamento del dolore neuropatico, causato …