BAL Lazio

Notizie

Artroscopia: quando le prove contano

Pubblicato mercoledì 26 20 Settembre18

I medici sono tradizionalmente riluttanti ad abbandonare i trattamenti, soprattutto nel caso di procedure ampiamente utilizzate e rimborsate. Uno studio americano pubblicato su Jama Internal Medicine mostra che, almeno nel caso dell’artroscopia del ginocchio, le prove di inefficacia possono fare la differenza. L’uso dell’artroscopia del ginocchio nell’osteoartrite (una procedura messa fortemente in discussione dai risultati dei trial più recenti) è diminuita del 23% in Florida tra il 2002 e il 2015, e questo nonostante l’aumento della prevalenza di artrosi.

Nella ricerca è stato valutato il trend nelle procedure ambulatoriali di artroscopia del ginocchio in pazienti di età pari o superiore ai 18 anni, utilizzando il registro “Florida State Ambulatory Surgery” e le banche dati degli ospedali  dal 2000 al 2015.

In totale, nel periodo preso in esame, sono state eseguite 868.482 procedure artroscopiche al ginocchio (704.563 meniscectomie). Il tasso di artroscopia è diminuito da 449 procedure per 100.000 abitanti nel 2002 a 345 nel 2015 (variazione, 23%; P  <0,001). Il tasso di  meniscectomia è diminuito da 349 nel 2002 a 291 nel 2015 (variazione, 17%, P  =0,002), mentre il tasso aggiustato di protesi di ginocchio è aumentato da 170 nel 2002 a 244 nel 2015 (variazione: 44%; P  <0,001).

Il calo dei tassi di artroscopia è stato particolarmente pronunciato dopo il 2008, cioè l’anno di pubblicazione del trial di Kirkley et al., il secondo studio a non rilevare differenze tra artroscopia e gestione medica nel trattamento dell’osteoartrosi del ginocchio. È vero che il tasso di artroplastica del ginocchio nello stesso intervallo è aumentato, ma la maggior parte dell’aumento ha preceduto il calo dei tassi di artroscopia.

I risultati suggeriscono che la disponibilità di prove di inefficacia sull’artroscopia del ginocchio (una procedura tra le più diffuse in campo ortopedico) rispetto alla terapia  medica ha modificato le decisioni cliniche sul trattamento.

Nonostante i bassi tassi di utilizzo, l’artroscopia del ginocchio resta però una procedura comune. “L’artroscopia del ginocchio è diminuita, ma non è chiaro se ancora se ne abusa. Sarebbe interessante sapere quali sono i trattamenti scelti dai chirurghi ortopedici nella pratica privata rispetto a quelli ospedalieri. E poi, quali sono i cambiamenti alla base delle cure che hanno contribuito al declino? I pazienti hanno meno probabilità di subire un intervento chirurgico? I medici sconsigliano l’intervento chirurgico in prima battuta?”, si chiede l’autore dell’articolo, il prof. David H. Howard della Emory University di Atlanta.

Un falso mito comunque lo studio contribuisce a sfatarlo, quello cioè che i medici siano sempre lenti nel rispondere alle nuove prove, “ma le convinzioni sull’impatto delle prove non sono sempre basate sull’evidenza”, chiosa ironicamente Howard.

Fonti
Howard HD. Trends in the use of knee arthroscopy in adults. JAMA Intern Med. Published online September 24, 2018. doi:10.1001/jamainternmed.2018.4175
Kirkley A et al. A randomized trial of arthroscopic surgery for osteoarthritis of the knee. N Engl J Med 2008;359(11):1097-1107

Archiviato in ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi agli articoli

Razaz N et al. Association between Apgar scores of 7 to 9 and neonatal mortality and morbidity: population based cohort study of term infants in Sweden. BMJ 2019; 365:1656.

Razaz N et al One-minute and five-minute Apgar scores and child developmental health at 5 years of age: a population-based cohort study in British Columbia, Canada BMJ Open 2019;9:e027655.

European Association for the Study of Obesity. Pregnant women who were overweight children are at increased risk of developing hypertensive disorders.

Spinelli A et al. Prevalence of severe obesity among primary school children in 21 european countries. Obes Facts 2019;12:244-258.

Akyea RK et al. Sub-optimal cholesterol response to initiation of statins and future risk of cardiovascular disease. Heart Published Online First: 15 April 2019. doi: 10.1136/heartjnl-2018-314253.

Qaseem A et al.; for the Clinical Guidelines Committee of the American College of Physicians. Screening for breast cancer in average-risk women: a guidance statement from the american college of physicians. Ann Intern Med. [Epub ahead of print 9 April 2019] doi: 10.7326/M18-2147.

Elmore JG, Lee CI. A guide to a guidance statement on screening guidelines. Ann Intern Med. [Epub ahead of print 9 April 2019] doi: 10.7326/M19-0726.

Feldman AG et al. Incidence of hospitalization for vaccine-preventable infections in children following solid organ transplant and associated morbidity, mortality, and costs. JAMA Pediatr. 2019 Jan 14. [Epub ahead of print]

Feldman AG et al. Hospitalizations for respiratory syncytial virus and vaccine-preventable infections in the first 2 years after pediatric liver transplant. J Pediatr 2017;182:232-238.e1.

Feldman AG et al. Immunization practices among pediatric transplant hepatologists. Pediatr Transplantation 2016;20:1038-1044.

Rubin LG et al.; Infectious Diseases Society of America. 2013 IDSA clinical practice guideline for vaccination of the immunocompromised host. Clin Infect Dis 2014;58(3):e44-100.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.