BAL Lazio

Notizie

Cannabinoidi e demenza

Pubblicato venerdì 24 Settembre 2021

Sulla base dei dati degli studi a disposizione, non è possibile accertare se i cannabinoidi abbiano effetti benefici o dannosi sulla demenza. Questo sulla scorta di una recente revisione Cochrane che si è occupata del tema.

Nella revisione sono stati considerati tutti gli studi randomizzati controllati (RCT) sui cannabinoidi per il trattamento della demenza, con partecipanti di qualsiasi età e di entrambi i sessi con demenza diagnosticata di qualsiasi sottotipo o con demenza non specificata di qualsiasi gravità, da qualsiasi ambiente. Gli studi erano sui cannabinoidi somministrati per qualsiasi via, a qualsiasi dose, per qualsiasi durata, rispetto a placebo, nessun trattamento o qualsiasi intervento di controllo attivo.

Nei quattro studi presi in esame (126 partecipanti), la maggior parte dei soggetti aveva la malattia di Alzheimer, alcuni avevano demenza vascolare o demenza mista.

Gli studi inclusi hanno testato il delta-9-tetraidrocannabinolo naturale (THC) (Namisol) e due tipi di analoghi sintetici del THC (dronabinolo e nabilone) per un periodo da 3 a 14 settimane; uno studio ha riportato eventi avversi oltre 70 settimane di follow-up.

Uno studio è stato condotto negli Stati Uniti, uno in Canada e due nei Paesi Bassi.

Gli esiti primari della revisione erano rappresentati dai cambiamenti nella funzione cognitiva globale e specifica, dai sintomi comportamentali e psicologici complessivi della demenza (BPSD) e dagli eventi avversi.

Prove di certezza molto bassa suggeriscono che potrebbe esserci poco o nessun effetto clinicamente importante di un analogo sintetico del THC sulla cognizione valutata con il Mini-Mental State Examination (sMMSE) standardizzato (differenza media 1,1 punti, IC 95% 0,1-2,1).

Mentre prove a bassa certezza suggeriscono che potrebbe esserci un effetto lieve o nullo dal punto di vista clinico dei cannabinoidi sui sintomi comportamentali e psicologici complessivi della demenza valutati con il Neuropsychiatric Inventory (differenza media -1,97, IC 95% da -3,87 a ‐0.07).

In tutti gli studi erano contemplati dati sugli eventi avversi, ma il numero totale di eventi, quello totale di eventi lievi e moderati e il numero totale di eventi avversi gravi non sono stati riportati in modo da permetter la metanalisi.

In sintesi se ci sono benefici dei cannabinoidi per le persone con demenza, questi potrebbero essere troppo piccoli per essere clinicamente significativi. Per valutare in modo corretto gli effetti dei cannabinoidi sulla demenza sarebbero quindi necessari studi più ampi e con un follow-up più lungo.

Fonte
Bosnjak Kuharic D et al. Cannabinoids for the treatment of dementia. Cochrane Database Syst Rev 2021 Sep 17;9:CD012820. doi: 10.1002/14651858.CD012820.pub2.

Tagged , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accedi agli articoli

Cascino TM, Somanchi S, Colvin M et al. Racial and sex inequities in the use of and outcomes after left ventricular assist device implantation among medicare beneficiaries. JAMA Netw Open 2022;5(7):e2223080.

Ma H et al. Adding salt to foods and hazard of premature mortality. Eur Heart J. 2022 Jul 10:ehac208. doi: 10.1093/eurheartj/ehac208. Epub ahead of print. PMID: 35808995.

Clarke PM et al. The comparative mortality of an elite group in the long run of history: an observational analysis of politicians from 11 countries. Eur J Epidemiol 2022:23:1-9.

Wang P et al. Associations between long-term drought and diarrhea among children under five in low- and middle-income countries. Nat Commun 2022;13(1):3661.

McDonagh MS et al. Cannabis-based products for chronic pain : a systematic review. Ann Intern Med. 2022 Jun 7. doi: 10.7326/M21-4520. Epub ahead of print. PMID: 35667066.

Global Burden of Disease 2019 Cancer Collaboration et al. Cancer Incidence, Mortality, Years of Life Lost, Years Lived With Disability, and Disability-Adjusted Life Years for 29 Cancer Groups From 2010 to 2019: A Systematic Analysis for the Global Burden of Disease Study 2019. JAMA Oncol 2022;8(3):420-444.

Dehmer SP et al. Aspirin use to prevent cardiovascular disease and colorectal cancer: a decision analysis: technical report [Internet]. Rockville (MD): Agency for Healthcare Research and Quality (US); 2015 Sep. Report No.: 15-05229-EF-1.

Ezekowitz JA et al.; SODIUM-HF Investigators. Reduction of dietary sodium to less than 100 mmol in heart failure (SODIUM-HF): an international, open-label, randomised, controlled trial. Lancet 2022:S0140-6736(22)00369-5.

Fang Z et al. The role of mendelian randomization studies in deciphering the effect of obesity on cancer. JNCI: Journal of the National Cancer Institute 2022; 114 (3); 361-71.

Wong Chung JERE et al. Time to functional recovery after laser tonsillotomy performed under local anesthesia vs conventional tonsillectomy with general anesthesia among adults: a randomized clinical trial. JAMA Netw Open 2022;5(2):e2148655. JAMA Netw Open. 2022;5(2):e2148655.

Sundbøll J. Risk of parkinson disease and secondary parkinsonism in myocardial infarction survivors. Journal of the American Heart Association 2022; doi: 10.1161/JAHA.121.022768

Ferroni E et al. Gender related differences in gastrointestinal bleeding with oral anticoagulation in atrial fibrillation. J Cardiovasc Pharmacol Ther 2022;27:10742484211054609.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine