Home / Notizie / Chirurgia tiroidea in corso di carcinoma…

Chirurgia tiroidea in corso di carcinoma differenziato: le opzioni

La qualità di vita correlata alla salute (HRQOL) potrebbe non essere rilevante per le decisioni riguardanti la chirurgia della tiroide; soltanto nel caso in cui sia richiesta una HRQOL migliore a breve termine, può essere preferibile la lobectomia rispetto alla tiroidectomia totale. Questi i risultati di uno studio di coorte longitudinale su 1060 pazienti con carcinoma differenziato della tiroide pubblicato su JAMA Surgery.

Lo studio cinese, prospettico osservazionale di coorte e longitudinale ha arruolato soggetti con diagnosi di carcinoma differenziale della tiroide con rischio di recidiva da basso a intermedio. I pazienti idonei sottoposti ai due tipi di chirurgia sono stati valutati prima dell’intervento e seguiti a 1, 3, 6 e 12 mesi dopo l’intervento utilizzando 3 questionari relativi all’HRQOL (European Organization for Research and Treatment of Cancer Quality of Life Questionnaire, versione 3.0; Hospital Anxiety and Depression Scale; e Thyroid Cancer – un questionario specifico sulla qualità della vita) monitorando i livelli sierici di tireotropina, le complicanze e la soddisfazione del paziente.

Il gruppo sottoposto a tiroidectomia totale ha avuto più problemi di HRQOL postoperatorio a 1 e 3 mesi dopo l’intervento, ma quasi tutte le differenze sono scomparse a 6 e 12 mesi.

Fonte
Chen W et al. Association of total thyroidectomy or thyroid lobectomy with the quality of life in patients with differentiated thyroid cancer with low to intermediate risk of recurrence. JAMA Surg. Published online December 22, 2021. doi:10.1001/jamasurg.2021.6442

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *