BAL Lazio

Notizie

Diabete in giovane età: attenzione alle complicanze

Pubblicato martedì 7 Marzo 2017

Adolescenti e ragazzi con diabete di tipo 2 sviluppano complicanze più spesso dei coetanei con diabete di tipo 1. Sono queste le conclusioni dello studio SEARCH for Diabetes in Youth pubblicato sul JAMA.

Lo studio prospettico SEARCH ha esaminato 1746 ragazze e ragazzi con diabete di tipo 1 (età media di circa 18 anni) e 272 con diabete di tipo 2 (età media di circa 22 anni), tra il 2002 e il 2015. A tutti era stato diagnosticato il diabete prima dell’età di 20 anni. I partecipanti allo studio provenivano da 5 centri statunitensi. L’obiettivo era determinare la prevalenza delle complicanze collegate al diabete di tipo 1 e 2 in ragazze e ragazzi con diabete insorto in età infantile o adolescenziale.

Le principali complicanze nel diabete di tipo 1 e di tipo 2
– nefropatia
: 19.9% nei ragazzi con diabete di tipo 2 e 5.5 in quelli con diabete di tipo 1
– neuropatie periferiche: 17.7% nei ragazzi con diabete di tipo 2 e 8.5 in quelli con diabete di tipo 1
– neuropatia autonomica: 15.7% vs 14.4%; nessuna differenza tra i due gruppi
– retinopatie: 9.1% nei ragazzi con diabete di tipo 2 e 5.6 in quelli con diabete di tipo 1
– rigidità vascolare: 47.4% nei ragazzi con diabete di tipo 2 e 11.6 in quelli con diabete di tipo 1
– ipertensione: 21.6% nei ragazzi con diabete di tipo 2 e 10.1% in quelli con diabete di tipo 1

“Spesso si è convinti che i soggetti giovani non sviluppino complicanze legate al diabete, ma questo, semplicemente, non è vero. Abbiamo visto che i ragazzi con diabete sviluppano segni di complicanze importanti già negli anni giovanili”, dice Barbara Linder, una delle autrici dello studio, del National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIDDK), e aggiunge: “Questa ricerca dimostra che, soprattutto in ragazze e ragazzi con diabete di tipo 2, è necessario imparare a ridurre o ritardare le complicanze debilitanti del diabete, che già da solo rappresenta una grande sfida per le persone più giovani”.

Quale l’età di insorgenza delle complicanze? All’età di circa 21 anni circa 1/3 dei partecipanti con diabete di tipo 1 e circa i 3/4 di quelli con diabete di tipo 2 aveva almeno una complicanza o era ad alto rischio di svilupparne una. Sono dati da considerare attentamente, dal momento che il diabete di tipo 2, che in genere si presenta in età adulta, negli ultimi anni, in un numero crescente di casi, viene diagnosticato in età adolescenziale, fatto questo correlabile all’aumento dell’obesità infantile.

“Questo studio mette in evidenza la necessità di un monitoraggio precoce per individuare l’insorgenza di complicanze tra i soggetti giovani con diabete”, sottolinea Sharon Saydah (Centers for Disease Control and Prevention), perché è importante cercare di ritardarle anche solo di pochi anni.

Fonti:
SEARCH for Diabetes in Youth Research Group. Association of type 1 diabetes vs type 2 diabetes diagnosed during childhood and adolescence with complications during teenage years and young adulthood. JAMA. 2017;317(8):825-835. doi:10.1001/jama.2017.0686
NIH. Youth with type 2 diabetes develop complications more often than type 1 peers (press release), February 28, 2017

Tagged ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accedi agli articoli

Cascino TM, Somanchi S, Colvin M et al. Racial and sex inequities in the use of and outcomes after left ventricular assist device implantation among medicare beneficiaries. JAMA Netw Open 2022;5(7):e2223080.

Ma H et al. Adding salt to foods and hazard of premature mortality. Eur Heart J. 2022 Jul 10:ehac208. doi: 10.1093/eurheartj/ehac208. Epub ahead of print. PMID: 35808995.

Clarke PM et al. The comparative mortality of an elite group in the long run of history: an observational analysis of politicians from 11 countries. Eur J Epidemiol 2022:23:1-9.

Wang P et al. Associations between long-term drought and diarrhea among children under five in low- and middle-income countries. Nat Commun 2022;13(1):3661.

McDonagh MS et al. Cannabis-based products for chronic pain : a systematic review. Ann Intern Med. 2022 Jun 7. doi: 10.7326/M21-4520. Epub ahead of print. PMID: 35667066.

Global Burden of Disease 2019 Cancer Collaboration et al. Cancer Incidence, Mortality, Years of Life Lost, Years Lived With Disability, and Disability-Adjusted Life Years for 29 Cancer Groups From 2010 to 2019: A Systematic Analysis for the Global Burden of Disease Study 2019. JAMA Oncol 2022;8(3):420-444.

Dehmer SP et al. Aspirin use to prevent cardiovascular disease and colorectal cancer: a decision analysis: technical report [Internet]. Rockville (MD): Agency for Healthcare Research and Quality (US); 2015 Sep. Report No.: 15-05229-EF-1.

Ezekowitz JA et al.; SODIUM-HF Investigators. Reduction of dietary sodium to less than 100 mmol in heart failure (SODIUM-HF): an international, open-label, randomised, controlled trial. Lancet 2022:S0140-6736(22)00369-5.

Fang Z et al. The role of mendelian randomization studies in deciphering the effect of obesity on cancer. JNCI: Journal of the National Cancer Institute 2022; 114 (3); 361-71.

Wong Chung JERE et al. Time to functional recovery after laser tonsillotomy performed under local anesthesia vs conventional tonsillectomy with general anesthesia among adults: a randomized clinical trial. JAMA Netw Open 2022;5(2):e2148655. JAMA Netw Open. 2022;5(2):e2148655.

Sundbøll J. Risk of parkinson disease and secondary parkinsonism in myocardial infarction survivors. Journal of the American Heart Association 2022; doi: 10.1161/JAHA.121.022768

Ferroni E et al. Gender related differences in gastrointestinal bleeding with oral anticoagulation in atrial fibrillation. J Cardiovasc Pharmacol Ther 2022;27:10742484211054609.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine