BAL Lazio

Invito alla lettura

Invito alla lettura – 31 luglio 2014

Pubblicato giovedì 31 Luglio 2014

Contro l’HIV molto è stato fatto e molto resta da fare, anche solo con gli strumenti attualmente a disposizione: bisogna accelerare il ritmo, “Stepping up the pace”, come recita il titolo della conferenza internazionale sull’AIDS (Melbourne, 21-25 luglio) (sul sito della LILA trovate la copertura scientifica ufficiale della conferenza). Una serie di articoli e linee guida recenti aiutano a fare il punto della situazione.

Sul Lancet troviamo due contributi sui trend delle cause di morte nelle persone con HIV (in diminuzione i tassi di mortalità legata all’AIDS nei paesi occidentali esaminati) e su epidemiologia, patogenesi, trattamento e prevenzione, oltre a una serie di articoli su HIV and sex-workers.

Di recente pubblicazione le linee guida OMS dedicate ai gruppi più a rischio: omosessuali, persone che fanno uso di droghe per iniezione, detenuti, oltre a sex workers e transgender; sul JAMA troviamo le raccomandazioni dell’International Antiviral Society (panel statunitense) sulla prevenzione e sul trattamento dell’HIV. Il documento programmatico della Commissione europea Action Plan on HIV/AIDS in the Eu and neighbouring countries: 2014-2016 (marzo 2014) raccomanda di tenere alta l’attenzione politica su HIV/AIDS, aumentare il numero di test diagnostici effettuati in modo spontaneo e impegnarsi contro le discriminazioni sociali.

In tema di malattie infettive, inevitabile fare riferimento all’epidemia di Ebola che si è diffusa in Africa occidentale. La situazione è in rapida evoluzione, qui forniamo solo alcuni link istituzionali per un primo orientamento:

Passiamo ora a altre infezioni, di solito meno gravi, come quelle contratte da chi viaggia. Sul Journal of Travel Medicine è stata pubblicata una ricerca che analizza i dati dell’EuroTravNet database su quasi seimila viaggiatori europei tornati a casa con qualche malattia: la maggior parte delle malattie infettive riscontrate, prima fra tutte la malaria, concludono gli autori, si sarebbe potuta evitare con una consulenza medica prima del viaggio e con un’opportuna chemioprofilassi o vaccinazione.

E ora, tornati dai viaggi, facciamo un salto in discoteca e una nuotata… Sul Lancet troviamo un Case Report che non sfigurerebbe nella rubrica “Strano ma vero” della Settimana enigmistica. Si parla di un fastidioso effetto collaterale dell’headbanging (si legge su Wikipedia: violenti movimenti della testa a tempo di musica, prevalentemente metal estremo), e cioè un ematoma subdurale cronico. La vittima? Un maturo signore tedesco che, evidentemente, si è lasciato trascinare dall’entusiasmo al concerto dei Motörhead, una band molto metal. Sul BMJ, nella serie di contributi occasionali “Uncertainties page” qualche indicazione su cosa consigliare alle persone con suture che vogliono fare il bagno (in piscina, al mare o al lago). Anche se la questione sembra molto banale, non esistono indicazioni precise, basate sulle evidenze; è necessario dunque utilizzare le informazioni a disposizione, con una buona dose di buon senso: “in generale, pazienti con ferite aperte, o ulcere, dovrebbero evitare di fare il bagno…”.

Chiudiamo con il numero speciale di The Scientist dedicato alla sessualità di diverse specie animali e degli umani “un affascinante aspetto della vita, che non finisce di sorprendere mano a mano che emergono nuove scoperte”.

Archiviato in , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi agli articoli

Zichi C et al. Adoption of multiple primary endpoints in phase III trials of systemic treatments in patients with advanced solid tumours. A systematic review. Eur j Canc 2021;149:49-60.

Seidler AN et al.; on behalf of the International Liaison Committee On Resuscitation Neonatal Life Support Task Force. Umbilical cord management for newborns <34 weeks' gestation: a meta-analysis. Pediatrics 2021; 147 (3) e20200576.

Gabrhelík R et al. Cannabis use during pregnancy and risk of adverse birth outcomes: a longitudinal cohort study. Eur Addict Res 2020. doi: 10.1159/000510821e

Ouldali N et al. Association of intravenous immunoglobulins plus methylprednisolone vs immunoglobulins alone with course of fever in multisystem inflammatory syndrome in children. JAMA. February 1, 2021. Epub ahead of print. doi:10.1001/jama.2021.0694

Freedman RA et al. Individualizing surveillance mammography for older patients after treatment for early-stage breast cancer: multidisciplinary expert panel and International Society of Geriatric Oncology Consensus Statement. JAMA Oncol. Published online January 28, 2021. doi:10.1001/jamaoncol.2020.7582

Fontanella CA et al. Association of cannabis use with self-harm and mortality risk among youths with mood disorders. JAMA Pediatr. Published online January 19, 2021. doi:10.1001/jamapediatrics.2020.5494

Goldenberg JZ et al. Efficacy and safety of low and very low carbohydrate diets for type 2 diabetes remission: systematic review and meta-analysis of published and unpublished randomized trial data. BMJ 2021;372:m4743

Huang J, Yang F, Chien W, et al. Risk of substance use disorder and its associations with comorbidities and psychotropic agents in patients with autism. JAMA Pediatr. Published online January 04, 2021.

Ezekowitz JA et al. Is there a sex gap in surviving an acute coronary syndrome or subsequent development of heart failure? Circulation, 30 november 2020.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.