BAL Lazio

Invito alla lettura

Invito alla lettura – 31 luglio 2014

Pubblicato giovedì 31 Luglio 2014

Contro l’HIV molto è stato fatto e molto resta da fare, anche solo con gli strumenti attualmente a disposizione: bisogna accelerare il ritmo, “Stepping up the pace”, come recita il titolo della conferenza internazionale sull’AIDS (Melbourne, 21-25 luglio) (sul sito della LILA trovate la copertura scientifica ufficiale della conferenza). Una serie di articoli e linee guida recenti aiutano a fare il punto della situazione.

Sul Lancet troviamo due contributi sui trend delle cause di morte nelle persone con HIV (in diminuzione i tassi di mortalità legata all’AIDS nei paesi occidentali esaminati) e su epidemiologia, patogenesi, trattamento e prevenzione, oltre a una serie di articoli su HIV and sex-workers.

Di recente pubblicazione le linee guida OMS dedicate ai gruppi più a rischio: omosessuali, persone che fanno uso di droghe per iniezione, detenuti, oltre a sex workers e transgender; sul JAMA troviamo le raccomandazioni dell’International Antiviral Society (panel statunitense) sulla prevenzione e sul trattamento dell’HIV. Il documento programmatico della Commissione europea Action Plan on HIV/AIDS in the Eu and neighbouring countries: 2014-2016 (marzo 2014) raccomanda di tenere alta l’attenzione politica su HIV/AIDS, aumentare il numero di test diagnostici effettuati in modo spontaneo e impegnarsi contro le discriminazioni sociali.

In tema di malattie infettive, inevitabile fare riferimento all’epidemia di Ebola che si è diffusa in Africa occidentale. La situazione è in rapida evoluzione, qui forniamo solo alcuni link istituzionali per un primo orientamento:

Passiamo ora a altre infezioni, di solito meno gravi, come quelle contratte da chi viaggia. Sul Journal of Travel Medicine è stata pubblicata una ricerca che analizza i dati dell’EuroTravNet database su quasi seimila viaggiatori europei tornati a casa con qualche malattia: la maggior parte delle malattie infettive riscontrate, prima fra tutte la malaria, concludono gli autori, si sarebbe potuta evitare con una consulenza medica prima del viaggio e con un’opportuna chemioprofilassi o vaccinazione.

E ora, tornati dai viaggi, facciamo un salto in discoteca e una nuotata… Sul Lancet troviamo un Case Report che non sfigurerebbe nella rubrica “Strano ma vero” della Settimana enigmistica. Si parla di un fastidioso effetto collaterale dell’headbanging (si legge su Wikipedia: violenti movimenti della testa a tempo di musica, prevalentemente metal estremo), e cioè un ematoma subdurale cronico. La vittima? Un maturo signore tedesco che, evidentemente, si è lasciato trascinare dall’entusiasmo al concerto dei Motörhead, una band molto metal. Sul BMJ, nella serie di contributi occasionali “Uncertainties page” qualche indicazione su cosa consigliare alle persone con suture che vogliono fare il bagno (in piscina, al mare o al lago). Anche se la questione sembra molto banale, non esistono indicazioni precise, basate sulle evidenze; è necessario dunque utilizzare le informazioni a disposizione, con una buona dose di buon senso: “in generale, pazienti con ferite aperte, o ulcere, dovrebbero evitare di fare il bagno…”.

Chiudiamo con il numero speciale di The Scientist dedicato alla sessualità di diverse specie animali e degli umani “un affascinante aspetto della vita, che non finisce di sorprendere mano a mano che emergono nuove scoperte”.

Archiviato in , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi agli articoli

Hartmann‐Boyce  J, McRobbie  H, Bullen  C, Begh  R, Stead  LF, Hajek  P. Electronic cigarettes for smoking cessation. Cochrane Database of Systematic Reviews 2016, Issue 9. Art. No.: CD010216. DOI:

Miovský M et al. Attention Deficit Hyperactivity Disorder among clients diagnosed with a substance use disorder in the therapeutic communities: prevalence and psychiatric comorbidity. Eur Addict Res 2020.

Ortel TL et al. American Society of Hematology 2020 guidelines for management of venous thromboembolism: treatment of deep vein thrombosis and pulmonary embolism. Blood Adv 2020; 4(19): 4693-4738.

Chu JJ et al. Mifepristone and misoprostol versus misoprostol alone for the management of missed miscarriage (MifeMiso): a randomised, double-blind, placebo-controlled trial. Lancet 2020 Sep 12;396(10253):770-778.

Vodicka TA et al. Reducing antibiotic prescribing for children with respiratory tract infections in primary care: a systematic review. Br J Gen Pract 2013;63(612):e445-54.

Dominici F, et al. Air pollution, SARS-CoV-2 transmission, and COVID-19 outcomes: a state-of-the-science review of a rapidly evolving research area. medRxiv 2020. doi: https://doi.org/10.1101/2020.08.16.20175901

Marion M Mafham et al. COVID-19 pandemic and admission rates for and management of acute coronary syndromes in England. Lancet 2020;S0140-6736(20)31356-8.

Orkaby AR. Association of statin use with all-cause and cardiovascular mortality in US veterans 75 years and older. JAMA 2020;324(1):68-78

Lethaby AE et al. Progesterone/progestogen releasing intrauterine systems versus either placebo or any other medication for heavy menstrual bleeding. Cochrane Database Syst Rev. 2000;(2):CD002126. doi: 10.1002/14651858.CD002126.

Levis B. Accuracy of the PHQ-2 alone and in combination with the PHQ-9 for screening to detect major depression: systematic review and meta-analysis. JAMA 2020;323(22):2290-2300.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.