BAL Lazio

Notizie

Prevenzione della depressione: gli omega-3 sono inutili

Pubblicato mercoledì 22 Dicembre 2021

I risultati del più grande studio clinico del suo genere non supportano l’uso di integratori di olio di pesce, una fonte di omega-3, per aiutare a prevenire la depressione. I risultati sono pubblicati su JAMA.

Gli esperti hanno raccomandato l’integrazione di omega-3 per ridurre il ripetersi della depressione in alcuni pazienti ad alto rischio, ma non ci sono linee guida relative all’uso di questi integratori per prevenire la depressione nella popolazione generale. E gli studi in merito hanno finora dato risultati contrastanti.

Un campione di 18.353 adulti di età pari o superiore a 50 anni senza depressione all’inizio dello studio è stato randomizzato a ricevere integratori di vitamina D e/o omega-3 o placebo corrispondenti per una mediana di 5,3 anni.

“Lo studio rappresenta un passo significativo. Sono necessarie molte migliaia di persone per condurre questo tipo di ricerche sulla prevenzione della depressione negli adulti, la cosiddetta “prevenzione universale”, e i partecipanti hanno preso pillole per una mediana di 5-7 anni”, spiega Olivia I. Okereke (Harvard Medical School). “Quindi, è raro imbattersi in uno studio randomizzato a lungo termine di questo tipo”.

I ricercatori non hanno osservato alcun beneficio netto degli integratori di omega-3 nel prevenire la depressione o migliorare l’umore. È stata data uguale attenzione al rischio di sviluppare una depressione clinica in qualsiasi momento e ai punteggi complessivi dell’umore per la durata del follow-up. Mentre un piccolo aumento del rischio di depressione era compreso nel margine di significatività statistica, Okereke afferma che “non c’è stato alcun effetto dannoso o benefico degli omega-3 rispetto al corso generale dell’umore durante i circa 5-7 anni di follow-up”.

“Ci sono ancora motivi di salute per alcune persone, sotto la guida dei curanti, per assumere integratori di olio di pesce omega-3. Ad esempio, è stato scoperto che questi integratori hanno sempre più benefici per la prevenzione delle malattie cardiache e il trattamento delle condizioni infiammatorie, oltre ad essere utilizzati per la gestione dei disturbi depressivi esistenti in alcuni pazienti ad alto rischio”, conclude JoAnn E. Manson (Harvard Medical School), “Tuttavia, i nostri risultati indicano che non c’è motivo per gli adulti senza depressione nella popolazione generale di assumere integratori di olio di pesce esclusivamente allo scopo di prevenire la depressione. o per mantenere uno stato d’animo positivo.”

Fonte
Okereke OI et al. Effect of long-term supplementation with marine omega-3 fatty acids vs placebo on risk of depression or clinically relevant depressive symptoms and on change in mood scores: a randomized clinical trial. JAMA 2021;326(23):2385-2394.

Tagged , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accedi agli articoli

Cascino TM, Somanchi S, Colvin M et al. Racial and sex inequities in the use of and outcomes after left ventricular assist device implantation among medicare beneficiaries. JAMA Netw Open 2022;5(7):e2223080.

Ma H et al. Adding salt to foods and hazard of premature mortality. Eur Heart J. 2022 Jul 10:ehac208. doi: 10.1093/eurheartj/ehac208. Epub ahead of print. PMID: 35808995.

Clarke PM et al. The comparative mortality of an elite group in the long run of history: an observational analysis of politicians from 11 countries. Eur J Epidemiol 2022:23:1-9.

Wang P et al. Associations between long-term drought and diarrhea among children under five in low- and middle-income countries. Nat Commun 2022;13(1):3661.

McDonagh MS et al. Cannabis-based products for chronic pain : a systematic review. Ann Intern Med. 2022 Jun 7. doi: 10.7326/M21-4520. Epub ahead of print. PMID: 35667066.

Global Burden of Disease 2019 Cancer Collaboration et al. Cancer Incidence, Mortality, Years of Life Lost, Years Lived With Disability, and Disability-Adjusted Life Years for 29 Cancer Groups From 2010 to 2019: A Systematic Analysis for the Global Burden of Disease Study 2019. JAMA Oncol 2022;8(3):420-444.

Dehmer SP et al. Aspirin use to prevent cardiovascular disease and colorectal cancer: a decision analysis: technical report [Internet]. Rockville (MD): Agency for Healthcare Research and Quality (US); 2015 Sep. Report No.: 15-05229-EF-1.

Ezekowitz JA et al.; SODIUM-HF Investigators. Reduction of dietary sodium to less than 100 mmol in heart failure (SODIUM-HF): an international, open-label, randomised, controlled trial. Lancet 2022:S0140-6736(22)00369-5.

Fang Z et al. The role of mendelian randomization studies in deciphering the effect of obesity on cancer. JNCI: Journal of the National Cancer Institute 2022; 114 (3); 361-71.

Wong Chung JERE et al. Time to functional recovery after laser tonsillotomy performed under local anesthesia vs conventional tonsillectomy with general anesthesia among adults: a randomized clinical trial. JAMA Netw Open 2022;5(2):e2148655. JAMA Netw Open. 2022;5(2):e2148655.

Sundbøll J. Risk of parkinson disease and secondary parkinsonism in myocardial infarction survivors. Journal of the American Heart Association 2022; doi: 10.1161/JAHA.121.022768

Ferroni E et al. Gender related differences in gastrointestinal bleeding with oral anticoagulation in atrial fibrillation. J Cardiovasc Pharmacol Ther 2022;27:10742484211054609.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine