BAL Lazio

Notizie

Ricerca e latte artificiale: i risultati di una revisione

Pubblicato venerdì 15 Ottobre 2021

Gli studi sul latte artificiale hanno un alto rischio di parzialità, gli autori riportano quasi sempre conclusioni favorevoli, manca la trasparenza e i risultati sono presentati in modo selettivo. Questi i risultati abbastanza sconfortanti di una revisione delle prove pubblicata sul BMJ.

Il latte artificiale viene consumato dalla maggior parte dei neonati europei e nordamericani e i nuovi prodotti formulati devono essere testati negli studi clinici, ma da sempre esistono dubbi sull’imparzialità di quegli studi che possono potenzialmente limitare la diffusione dell’allattamento al seno.

La revisione ha analizzato in dettaglio 125 studi pubblicati dal 2015 che confrontavano almeno due prodotti a base di latte artificiale su un totale di 23.757 bambini di età inferiore ai tre anni.

Si trattava di ricerche condotte principalmente in Europa (42%), Asia (28%) o Nord America (18%) e gli esiti più comuni sono stati l’aumento di peso (36%), la salute intestinale (26%), l’assorbimento dei nutrienti (10 %), il comportamento (6%) e le allergie (6%).

Soltanto 17 (14%) di questi studi sono stati condotti senza il sostegno dalle aziende produttrici di latte di formula, 26 (21%) sono stati registrati in modo prospettico con un obiettivo chiaro e un esito principale (primario) e 11 (9%) avevano un protocollo pubblico consultabile.

La maggior parte degli studi (80%) aveva un alto rischio di bias per l’esito primario, di solito a causa di esclusioni ingiustificate dei partecipanti e segnalazioni selettive (quando i risultati non sono riportati completamente o accuratamente per eludere risultati negativi o indesiderati).

Conclusioni favorevoli sono state riportate in oltre il 90% degli studi, ma si tratta soltanto dei risultati di dominio pubblico che rappresentano una frazione di tutte le prove condotte.

Ciononostante emerge uno scenario in cui gli studi sulle formule non sono affidabili e potrebbero non proteggere adeguatamente i partecipanti agli studi.

“L’industria del latte di formula è coinvolta a doppio filo nelle prove che lo riguardano, i risultati sono quasi sempre favorevoli e c’è poca trasparenza sugli obiettivi della sperimentazione o sulla segnalazione dei risultati”. I risultati “supportano la necessità di un cambiamento sostanziale nella conduzione e nella segnalazione delle prove sul latte di formula per proteggere adeguatamente i partecipanti dai danni e proteggere i consumatori da informazioni fuorvianti”, sottolineano gli autori della revisione.

Fonte
Helfer B et al. Conduct and reporting of formula milk trials: systematic review. BMJ 2021;375:n220.

Tagged ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accedi agli articoli

Dehmer SP et al. Aspirin use to prevent cardiovascular disease and colorectal cancer: a decision analysis: technical report [Internet]. Rockville (MD): Agency for Healthcare Research and Quality (US); 2015 Sep. Report No.: 15-05229-EF-1.

Ezekowitz JA et al.; SODIUM-HF Investigators. Reduction of dietary sodium to less than 100 mmol in heart failure (SODIUM-HF): an international, open-label, randomised, controlled trial. Lancet 2022:S0140-6736(22)00369-5.

Fang Z et al. The role of mendelian randomization studies in deciphering the effect of obesity on cancer. JNCI: Journal of the National Cancer Institute 2022; 114 (3); 361-71.

Wong Chung JERE et al. Time to functional recovery after laser tonsillotomy performed under local anesthesia vs conventional tonsillectomy with general anesthesia among adults: a randomized clinical trial. JAMA Netw Open 2022;5(2):e2148655. JAMA Netw Open. 2022;5(2):e2148655.

Sundbøll J. Risk of parkinson disease and secondary parkinsonism in myocardial infarction survivors. Journal of the American Heart Association 2022; doi: 10.1161/JAHA.121.022768

Ferroni E et al. Gender related differences in gastrointestinal bleeding with oral anticoagulation in atrial fibrillation. J Cardiovasc Pharmacol Ther 2022;27:10742484211054609.

Lowenstein M et al. Sustained implementation of a multicomponent strategy to increase emergency department-initiated interventions for opioid use disorder. Ann Emerg Med 2021:S0196-0644(21)01380-9.

Okereke OI et al. Effect of long-term supplementation with marine omega-3 fatty acids vs placebo on risk of depression or clinically relevant depressive symptoms and on change in mood scores: a randomized clinical trial. JAMA 2021;326(23):2385-2394.

Gaillard EA et al. European Respiratory Society clinical practice guidelines for the diagnosis of asthma in children aged 5-16 years. Eur Respir J 2021;58(5):2004173.

Slomski A. Thousands of US youths cope with the trauma of losing parents to COVID-19. JAMA. Published online November 17, 2021.

Hillis SD, Blenkinsop A, Villaveces A, et al. COVID-19-associated orphanhood and caregiver death in the United States. Pediatrics. 2021 Oct 7:e2021053760.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine