Home / Notizie / Riduzione del consumo di alcol: meno eventi…

Riduzione del consumo di alcol: meno eventi cardiovascolari

Uno studio pubblicato su JAMA Network Open ha mostrato il profondo impatto della riduzione del consumo di alcol sulla salute cardiovascolare. Utilizzando il database coreano NHIS-HEALS (National Health Insurance Service-Health Screening), la ricerca si è concentrata su individui di età compresa tra 40 e 79 anni con livelli di consumo di alcol inizialmente elevati. Tra i 21.011 partecipanti considerati, sono emersi risultati significativi, in particolare per quanto riguarda gli eventi cardiovascolari maggiori (MACE).

I partecipanti che hanno ridotto l’assunzione di alcol a livelli leggeri o moderati hanno registrato una notevole riduzione del rischio di MACE, del 23% in meno rispetto a chi ha continuato a bere a livelli elevati. Questa riduzione del rischio è stata osservata in diversi ambiti demografici e in vari stati di salute, anche tenendo conto di fattori come l’età, il sesso, l’indice di massa corporea (BMI), lo stato di fumatore e i livelli di attività fisica.

Inoltre, i benefici della riduzione del consumo di alcol si sono estesi a specifiche malattie cardiovascolari, tra cui la malattia coronarica, l’angina, l’ictus ischemico e la mortalità per tutte le cause. Lo studio non ha rilevato invece benefici significativi per l’infarto miocardico non fatale o l’ictus emorragico.

Dall’analisi sono emersi anche i complessi meccanismi alla base dei benefici cardiovascolari della riduzione del consumo di alcol. Sono stati infatti rilevati miglioramenti nella regolazione dei lipidi, nella funzione endoteliale e nella riduzione dell’infiammazione.

In sintesi lo studio sottolinea il ruolo critico delle modifiche dello stile di vita, in particolare del consumo di alcol, nel mitigare i rischi cardiovascolari e apre la strada a interventi mirati e a linee guida personalizzate per promuovere la salute del cuore in popolazioni diverse.

Fonte
Kang DO et al. Reduced alcohol consumption and major adverse cardiovascular events among individuals with previously high alcohol consumption. JAMA Netw Open. 2024;7(3):e244013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *