Home / Notizie / Sigarette elettroniche e asma precoce: nuovi…

Sigarette elettroniche e asma precoce: nuovi risultati

Esiste un’associazione significativa tra l’uso delle sigarette elettroniche e l’insorgenza precoce dell’asma negli adulti americani. È quanto emerge da uno studio dei ricercatori dell’UTHealth Houston pubblicato su JAMA Network Open.

La ricerca in particolare ha scoperto che gli adulti che erano liberi da asma all’inizio dello studio e avevano riferito di aver usato sigarette elettroniche in passato hanno aumentato il rischio di insorgenza precoce dell’asma del 252%.

Per arrivare a questi risultati sono stati analizzati i dati secondari del Population Assessment of Tobacco and Health Study, uno studio longitudinale nazionale sull’uso del tabacco e su come influisce sulla salute di adulti e giovani negli Stati Uniti.

Gli esiti dello studio mettono in particolare in evidenza l’importanza di modificare le linee guida di screening per inserire anche l’uso delle sigarette elettroniche, che potrebbe portare a una diagnosi e a un trattamento più precoce dell’asma, riducendo la morbilità e la mortalità associata alla malattia.

Dallo studio emerge il richiamo ad affrontare il peso sanitario dell’asma, che si traduce in 300 miliardi di dollari di perdite annuali dovute a giornate scolastiche o lavorative perse, mortalità e costi medici secondo i Centers for Disease Control and Prevention statunitensi. Sono necessari regolamenti sul tabacco, prevenzione, campagne di intervento e programmi di cessazione per prevenire l’insorgenza precoce dell’asma dovuta all’uso di sigarette elettroniche, spiega Adriana Pérez, professore di biostatistica e scienza dei dati presso la UTHealth Houston School of Public Health.

Fonte
Pérez A, Valencia S, Jani PP, Harrell MB. Use of electronic nicotine delivery systems and age of asthma onset among US adults and youths. JAMA Netw Open 2024;7(5):e2410740.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *