BAL Lazio

Notizie

Violenza domestica: una donna su quattro ne è vittima nel corso della vita

Pubblicato martedì 8 Marzo 2022

Più di una donna su quattro nel mondo subisce violenze domestiche prima dei 50 anni, secondo la più ampia revisione su questo argomento.

L’analisi di 366 studi che hanno coinvolto più di 2 milioni di donne ha stimato che il 27% delle donne tra i 15 e i 49 anni ha subito violenza fisica e/o sessuale da parte di un partner maschio nel corso della propria vita. Una donna su sette (13%) – quasi 500 milioni nel mondo – ha subito violenza domestica nell’ultimo anno della ricerca. I risultati sono stati pubblicati su Lancet.

“La violenza nelle relazioni intime colpisce la vita di milioni di donne, bambini, famiglie e società in tutto il mondo”, spiega Claudia García-Moreno, dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e autrice dello studio. “Sebbene la ricerca abbia avuto luogo prima della pandemia di Covid-19, i numeri sono allarmanti e i dati hanno dimostrato che la pandemia ha esacerbato i problemi che portano alla violenza come isolamento, depressione e ansia e consumo di alcol, oltre a ridurre l’accesso ai servizi di supporto… I governi, le società e le comunità devono prestare attenzione, investire di più e agire con urgenza per ridurre la violenza contro le donne, anche affrontandola negli sforzi di ricostruzione post-Covid”.

García-Moreno ha aggiunto che i progressi compiuti negli ultimi 20 anni sono stati “gravemente insufficienti” rispetto all’obiettivo globale di eliminare la violenza contro le donne entro il 2030.

Lo studio ha anche riscontrato alti livelli di violenza in particolare contro adolescenti e giovani donne. Si stima che nella coorte di età più giovane, tra i 15 ei 19 anni, il 24% abbia subito violenza nella propria vita almeno una violenza nelle relazioni intime.

La prevalenza di violenze recenti è stata più alta tra le adolescenti e le giovani donne di età compresa tra i 15 ei 19 anni e tra i 20 ei 24 anni, con il 16% negli ultimi 12 mesi della ricerca.

“L’alto numero di giovani donne che subiscono violenza da parte del partner è allarmante, perché l’adolescenza e la prima età adulta sono fasi della vita importanti quando vengono costruite le basi per relazioni sane”, ha commentato LynnMarie Sardinha, anche lei dell’OMS. “La violenza subita da queste giovani donne ha un impatto duraturo sulla loro salute e sul loro benessere. La violenza intima del partner è prevenibile e occorre fare di più per sviluppare e investire in interventi efficaci a livello comunitario e scolastico che promuovano l’uguaglianza di genere e riducano il rischio per le giovani donne di subire violenze da parte di un partner”.

L’analisi dei dati di 161 paesi ha rilevato variazioni regionali, con paesi ad alto reddito che hanno una minore prevalenza di violenza sia nel corso della vita che nell’ultimo anno. La prevalenza una tantum tra le donne di età compresa tra i 15 ei 49 anni era più alta in Oceania (49%) e nell’Africa subsahariana centrale (44%). Le regioni con la più bassa percentuale stimata di violenza domestica contro le donne sono invece l’Europa centrale (16%) e l’Asia centrale (18%).

La prevalenza nell’Europa occidentale è stata stimata attorno al 20%, cioè, circa una donna su cinque subisce violenza domestica prima dei 50 anni.

“Questi risultati confermano che la violenza domestica contro le donne rimane una sfida globale per la salute pubblica”, continua García-Moreno, che ha chiesto “un investimento urgente in interventi multisettoriali efficaci e una risposta rafforzata della sanità pubblica nell’affrontare il problema post-Covid”.

Fonte
Sardinha L et al. Global, regional, and national prevalence estimates of physical or sexual, or both, intimate partner violence against women in 2018. Lancet. 2022;399(10327):803-813.

Tagged , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accedi agli articoli

Cascino TM, Somanchi S, Colvin M et al. Racial and sex inequities in the use of and outcomes after left ventricular assist device implantation among medicare beneficiaries. JAMA Netw Open 2022;5(7):e2223080.

Ma H et al. Adding salt to foods and hazard of premature mortality. Eur Heart J. 2022 Jul 10:ehac208. doi: 10.1093/eurheartj/ehac208. Epub ahead of print. PMID: 35808995.

Clarke PM et al. The comparative mortality of an elite group in the long run of history: an observational analysis of politicians from 11 countries. Eur J Epidemiol 2022:23:1-9.

Wang P et al. Associations between long-term drought and diarrhea among children under five in low- and middle-income countries. Nat Commun 2022;13(1):3661.

McDonagh MS et al. Cannabis-based products for chronic pain : a systematic review. Ann Intern Med. 2022 Jun 7. doi: 10.7326/M21-4520. Epub ahead of print. PMID: 35667066.

Global Burden of Disease 2019 Cancer Collaboration et al. Cancer Incidence, Mortality, Years of Life Lost, Years Lived With Disability, and Disability-Adjusted Life Years for 29 Cancer Groups From 2010 to 2019: A Systematic Analysis for the Global Burden of Disease Study 2019. JAMA Oncol 2022;8(3):420-444.

Dehmer SP et al. Aspirin use to prevent cardiovascular disease and colorectal cancer: a decision analysis: technical report [Internet]. Rockville (MD): Agency for Healthcare Research and Quality (US); 2015 Sep. Report No.: 15-05229-EF-1.

Ezekowitz JA et al.; SODIUM-HF Investigators. Reduction of dietary sodium to less than 100 mmol in heart failure (SODIUM-HF): an international, open-label, randomised, controlled trial. Lancet 2022:S0140-6736(22)00369-5.

Fang Z et al. The role of mendelian randomization studies in deciphering the effect of obesity on cancer. JNCI: Journal of the National Cancer Institute 2022; 114 (3); 361-71.

Wong Chung JERE et al. Time to functional recovery after laser tonsillotomy performed under local anesthesia vs conventional tonsillectomy with general anesthesia among adults: a randomized clinical trial. JAMA Netw Open 2022;5(2):e2148655. JAMA Netw Open. 2022;5(2):e2148655.

Sundbøll J. Risk of parkinson disease and secondary parkinsonism in myocardial infarction survivors. Journal of the American Heart Association 2022; doi: 10.1161/JAHA.121.022768

Ferroni E et al. Gender related differences in gastrointestinal bleeding with oral anticoagulation in atrial fibrillation. J Cardiovasc Pharmacol Ther 2022;27:10742484211054609.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine