BAL Lazio

Aree tematiche

Sigarette elettroniche e riduzione dell’esposizione a cancerogeni polmonari

Pubblicato martedì 27 Aprile 2021

Le sigarette elettroniche che forniscono una quantità di nicotina simile a quella di una sigaretta tradizionale sono associate a una riduzione del fumo e possono ridurre l’esposizione a un importante cancerogeno polmonare, l’NNAL, anche con fumo concomitante. A questi risultati è giunto un nuovo studio condotto dai ricercatori del Penn State College of Medicine e della Virginia Commonwealth University (VCU).

I sistemi elettronici a rilascio di nicotina (ENDS) sono utilizzati da alcuni fumatori per ridurre il consumo di sigarette, ma la loro efficacia è incerta. Lo studio mirava a misurare quanto le ENDS o un sostituto della sigaretta senza nicotina influenzino l’esposizione a sostanze tossiche correlate al tabacco e il consumo di sigarette nei fumatori interessati alla riduzione del fumo.

Lo studio controllato randomizzato ha coinvolto 520 partecipanti che fumavano più di nove sigarette al giorno, non stavano utilizzando un dispositivo per sigaretta elettronica ed erano interessati a ridurre il fumo ma non a smettere.

Per 24 settimane, i partecipanti hanno utilizzato un dispositivo per sigaretta elettronica riempito con 0, 8 o 36 milligrammi per millilitro di nicotina liquida o un tubo di plastica (a forma di sigaretta) che non rilasciava nicotina o aerosol. Le condizioni della sigaretta elettronica sono state scelte per riflettere vari livelli di erogazione di nicotina: nessuna, bassa (8 mg / ml) o simile a una sigaretta (36 mg/ml). Ai partecipanti sono state inoltre fornite istruzioni per la riduzione del fumo.

Alle settimane 0, 4, 12 e 24, i ricercatori hanno analizzato campioni di urina dei partecipanti, testando il cancerogeno specifico del tabacco 4-(metilnitrosammino)-1-(3-piridil)-1-butanolo, noto anche come NNAL. Hanno scoperto che i partecipanti che utilizzavano sigarette elettroniche riempite con un livello di nicotina liquida analogo a quello di una sigaretta tradizionale avevano livelli di NNAL significativamente più bassi alla settimana 24 rispetto al basale e rispetto ai livelli osservati nella condizione di controllo della sigaretta elettronica.

“In primo luogo, molte sigarette elettroniche hanno profili di erogazione di nicotina scadenti, e i nostri risultati suggeriscono che questi prodotti potrebbero essere meno efficaci nell’aiutare i fumatori a cambiare il loro comportamento e l’esposizione a sostanze tossiche associate”, commenta Caroline Cobb, professore associato di psicologia alla VCU e autrice dello studio. “In secondo luogo, precedenti studi randomizzati controllati che hanno verificato se le sigarette elettroniche aiutano i fumatori a cambiare il loro comportamento al fumo e l’esposizione a sostanze tossiche hanno utilizzato sigarette elettroniche con profili di rilascio di nicotina bassi o sconosciuti”, prosegue Cobb. “Il nostro studio evidenzia l’importanza di caratterizzare il profilo di rilascio della nicotina nelle sigarette elettroniche prima di condurre uno studio controllato randomizzato. Questo lavoro ha anche altri importanti punti di forza rispetto a studi precedenti, tra cui la dimensione del campione, la durata dell’intervento, le misure di esposizione a sostanze tossiche multiple e le condizioni di controllo”.

La questione se il profilo di rilascio della nicotina di una sigaretta elettronica sia predittivo della sua capacità di ridurre i danni e promuovere il cambiamento del comportamento tra i fumatori rimane estremamente rilevante per i responsabili politici, i sostenitori della salute pubblica, gli operatori sanitari e le popolazioni di fumatori. Questa conoscenza porterà a studi meglio progettati sui potenziali danni e benefici delle sigarette elettroniche e, infine, informerà la politica di regolamentazione del tabacco, conclude la Cobb.

Fonte
Cobb CO et al.; Randomised control trial methods workgroup of the Center for the Study of Tobacco Products. Effect of an electronic nicotine delivery system with 0, 8, or 36 mg/mL liquid nicotine versus a cigarette substitute on tobacco-related toxicant exposure: a four-arm, parallel-group, randomised, controlled trial. Lancet Respir Med 2021:S2213-2600(21)00022-9. doi: 10.1016/S2213-2600(21)00022-9. Epub ahead of print.

Tagged , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi agli articoli

Fakir AMS et al. Pandemic catch-22: the role of mobility restrictions and institutional inequalities in halting the spread of COVID-19. PLOS ONE 2021; 16(6): e0253348.

Alemany S, Avella-García C, Liew Z, et al. Prenatal and postnatal exposure to acetaminophen in relation to autism spectrum and attention-deficit and hyperactivity symptoms in childhood: Meta-analysis in six European population-based cohorts. Eur J Epidemiol (2021). https://doi.org/10.1007/s10654-021-00754-4

Salazar de Pablo G et al. Universal and selective interventions to prevent poor mental health outcomes in young people: systematic review and meta-analysis. Harvard Review of Psychiatry 2021;29 (3) 196-215.

Currie JM et al. Prescribing of opioid analgesics and buprenorphine for opioid use disorder during the covid-19 pandemic. JAMA Netw Open 2021;4(4):e216147.

Marson A, Burnside G, Appleton R, et al.; SANAD II collaborators. The SANAD II study of the effectiveness and cost-effectiveness of valproate versus levetiracetam for newly diagnosed generalised and unclassifiable epilepsy: an open-label, non-inferiority, multicentre, phase 4, randomised controlled trial. Lancet 2021;397(10282):1375-1386.

Marson A, Burnside G, Appleton R, et al.; SANAD II collaborators. The SANAD II study of the effectiveness and cost-effectiveness of levetiracetam, zonisamide, or lamotrigine for newly diagnosed focal epilepsy: an open-label, non-inferiority, multicentre, phase 4, randomised controlled trial. Lancet 2021;397(10282):1363-1374.

Zichi C et al. Adoption of multiple primary endpoints in phase III trials of systemic treatments in patients with advanced solid tumours. A systematic review. Eur j Canc 2021;149:49-60.

Seidler AN et al.; on behalf of the International Liaison Committee On Resuscitation Neonatal Life Support Task Force. Umbilical cord management for newborns <34 weeks' gestation: a meta-analysis. Pediatrics 2021; 147 (3) e20200576.

Gabrhelík R et al. Cannabis use during pregnancy and risk of adverse birth outcomes: a longitudinal cohort study. Eur Addict Res 2020. doi: 10.1159/000510821e

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.