BAL Lazio

Aree tematiche

Farmaci per il disturbo da uso di oppiodi: una survey americana sui medici di base

Pubblicato mercoledì 22 Aprile 2020

Secondo una survey nazionale americana pubblicata sugli Annals of Internal Medicine, un terzo dei medici di base non ritiene che i farmaci per disturbo da uso di oppioidi siano più efficaci del trattamento non farmacologico né che siano sicuri per un uso a lungo termine.

Nel complesso i medici interpellati hanno anche mostrato poco interesse nel trattamento del disturbo da uso di oppiodi e scarso sostegno alle proposte politiche che consentono ai medici di base di prescrivere buprenorfina e metadone, riassume Emma McGinty della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora. Con la conseguenza che “la grande maggioranza delle persone con disturbo da uso di oppioidi non riceve un trattamento efficace con uno dei tre farmaci approvati dalla FDA: buprenorfina, naltrexone o metadone”.

L’indagine Hopkins è stata inviata con un incentivo in contanti di 2 dollari e busta di restituzione preaffrancata a un campione casuale, rappresentativo a livello nazionale, di 1000 medici dell’American Medical Association (AMA) nel febbraio 2019.

Dei 668 medici idonei, ha risposto il 54% (361 medici). Il 67,1% dei medici delle cure primarie ritiene che il trattamento sia più efficace con i farmaci che senza. Il 63,7% pensa che le persone possano tranquillamente utilizzare i farmaci per gestire a lungo termine il disturbo da uso di sostanze. Il 77,5% considera la buprenorfina un trattamento efficace, il 62,1% il metadone, il 51,4% il naltrexone.

Solo 1 medico di base su 5 (20,2%) ha manifestato interesse per il trattamento dei pazienti con disturbo da uso di oppioidi. Pochissimi medici di base negli Stati Uniti prescrivono buprenorfina (7,6%) o naltrexone (4,0%), mentre il metadone è riservato agli specialisti.

I risultati suggeriscono che è improbabile che i soli cambiamenti nelle politiche portino alla diffusa disponibilità di farmaci di base, osserva la McGinty. “Potrebbero essere necessarie soluzioni a più lungo termine, come l’integrazione della medicina della dipendenza nella formazione dei medici e l’inclusione dei professionisti della medicina della dipendenza nelle pratiche di assistenza primaria”, prosegue. “I nostri risultati suggeriscono la necessità urgente di aumentare il livello di approvazione dei medici di base per l’efficacia dei farmaci per disturbo da uso di oppioidi e la loro volontà di prescriverli”.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accedi agli articoli

Dehmer SP et al. Aspirin use to prevent cardiovascular disease and colorectal cancer: a decision analysis: technical report [Internet]. Rockville (MD): Agency for Healthcare Research and Quality (US); 2015 Sep. Report No.: 15-05229-EF-1.

Ezekowitz JA et al.; SODIUM-HF Investigators. Reduction of dietary sodium to less than 100 mmol in heart failure (SODIUM-HF): an international, open-label, randomised, controlled trial. Lancet 2022:S0140-6736(22)00369-5.

Fang Z et al. The role of mendelian randomization studies in deciphering the effect of obesity on cancer. JNCI: Journal of the National Cancer Institute 2022; 114 (3); 361-71.

Wong Chung JERE et al. Time to functional recovery after laser tonsillotomy performed under local anesthesia vs conventional tonsillectomy with general anesthesia among adults: a randomized clinical trial. JAMA Netw Open 2022;5(2):e2148655. JAMA Netw Open. 2022;5(2):e2148655.

Sundbøll J. Risk of parkinson disease and secondary parkinsonism in myocardial infarction survivors. Journal of the American Heart Association 2022; doi: 10.1161/JAHA.121.022768

Ferroni E et al. Gender related differences in gastrointestinal bleeding with oral anticoagulation in atrial fibrillation. J Cardiovasc Pharmacol Ther 2022;27:10742484211054609.

Lowenstein M et al. Sustained implementation of a multicomponent strategy to increase emergency department-initiated interventions for opioid use disorder. Ann Emerg Med 2021:S0196-0644(21)01380-9.

Okereke OI et al. Effect of long-term supplementation with marine omega-3 fatty acids vs placebo on risk of depression or clinically relevant depressive symptoms and on change in mood scores: a randomized clinical trial. JAMA 2021;326(23):2385-2394.

Gaillard EA et al. European Respiratory Society clinical practice guidelines for the diagnosis of asthma in children aged 5-16 years. Eur Respir J 2021;58(5):2004173.

Slomski A. Thousands of US youths cope with the trauma of losing parents to COVID-19. JAMA. Published online November 17, 2021.

Hillis SD, Blenkinsop A, Villaveces A, et al. COVID-19-associated orphanhood and caregiver death in the United States. Pediatrics. 2021 Oct 7:e2021053760.

Una finestra sull’open access

  • BMC Family Practice
  • BMC Medical Education
  • BMC Nursing
  • BMJ Open
  • PLOS Medicine